Poliuretano hot casting
per centrali termoelettriche

Il poliuretano si dimostra molto utile anche nelle centrali termoelettriche che presentano un impianto di desolforazione. Quest'ultimo è dotato di pompe che devono resistere alla corrosione e all'abrasione di soluzioni di acido solforico e di idrocicloni che servono a separare il gesso.

Il sistema serve a non mandare in atmosfera anidride solforosa, ma a trasformarla in acido solforico e successivamente in solfato di calcio (gesso). Quando, invece, si usa olio combustibile e si lavora a un pH più alto, l'aggressione chimica è meno impattante. In tale ambito, Politec ha realizzato pompe rivestite, il vortex degli idrocicloni in due parti e valvole clapet in poliuretano hot casting.

Nell’impianto di una grande centrale termoelettrica, Politec ha realizzato gusci per le pompe, giranti, dischi d'usura, profili per nastri trasportatori, guide per catena per impianti biomasse, valvole a clapet, otturatori e guarnizioni di tenuta dell'aria in poliuretano hot casting.

Le valvole a clapet sono valvole di chiusura totale a contrappeso o guidate collocate negli impianti di filtraggio delle ceneri o di polveri sottili. La sostituzione delle valvole a clapet in acciaio speciale con quelle in poliuretano hot casting diminuisce la forte abrasione alla quale sono sottoposte, garantendo una migliore tenuta, durata e prestazioni superiori.

Chiedi a Politec Ask Politec